Magazine

Notizie e curiosità dal mondo dell’auto

RICARIcar

Paghi solo i chilometri che fai e li ricarichi quando vuoi

pubblicato il: 19/04/2017

Il servizio funziona in questo modo: anticipo zero e non c'è una maxi rata finale. Hai un veicolo (auto, moto, minicar) con bollo, assicurazione e assistenza inclusi, a un prezzo davvero mai visto. Sei esonerato da responsabilità per incendio, furto, danni al veicolo (tranne eventuali penali).   Ricarichi quando vuoi tutti i km che ti servono in maniera facile e veloce. Puoi controllare quanti km hai percorso quando vuoi; i tuoi km sono rilevati da un sistema GPS e non dal contachilometri. Hai un servizio clienti dedicato e soccorso stradale incluso 24 ore su 24. I km a tua disposizione da contratto si attivano automaticamente il primo giorno di ogni mese, tramite il dispositivo GPS presente nell’auto e verrai avvisato tramite sms quando sei in procinto di raggiungere la soglia chilometrica. Nel caso tu abbia acquistato una ricarica, i km in eccesso ti verranno scalati da questa, altrimenti ti verranno addebitati al costo di 0,50€ IVA inclusa per km percorso. Hai tempo fino al giorno 5 del mese successivo per ricaricare. Le ricariche possono essere comprate tramite carta di credito e puoi anche tenere sotto controllo i km percorsi, le ricariche e tutte le informazioni relative al tuo contratto. Chiedi info all' 800 929.930

Salone di Ginevra 2017

Tutte le novità dai suv alle hypercar fino all’auto senza volante

pubblicato il: 13/03/2017

L'87esima edizione del Salone di Ginevra apre i battenti alla stampa presentando un lungo elenco di novità. Aperta al pubblico dal 9 al 19 marzo, la kermesse ginevrina è pronta a stupire i visitatori grazie al lungo elenco di anteprime mondiali, a partire dalla Ferrari 812 Superfast fino a concept che anticipano la mobilità del futuro come l'auto elettrica a guida autonoma – senza volante - presentata da Volkswagen. Oltre al concept Sedric, Volkswagen presenta a Ginevra la nuova Arteon e la Tigual AllSpace con abitacolo a sette posti e passo lungo.

Restando tra i costruttori tedeschi Audi porta a Ginevra l'inedita RS Q8, Suv coupé da 600 cavalli, e le nuove RS 3 Sportback, RS 5 e Q5 RS. Passando allo stand Mercedes-Benz tante le novità proposte dalla Stella, a partire dalla nuova Classe E Cabrio fino all'AMG GT Concept, inedita quattro porte dalle linee sportive, oltre alle GLA 2017, GT C Roadster Edition, C43 AMG Coupé e Maybach G650 Landaulet.

Smart presenta la fortwo Brabus Cabrio Edition #e la forfour Crosstown Edition, mentre Bmw invece ha scelto il Salone di Ginevra per il debutto in anteprima mondiale della nuova Serie 5 Touring, oltre al restyling della Serie 4 e di una i8 in edizione limitata.

Restando tra i marchi tedeschi Opel, dopo aver detto addio a GM per passare a Psa, presenta in Svizzera il SUV Crossland X e l'Insigna Grand Sport. Allo stand Porsche riflettori puntati sulla Panamera Sport Turismo e sulla potente 911 GT3.

Rimanendo in casa del Gruppo Volkswagen, Seat presenta al grande pubblico la nuova Seat Ibiza mentre Skoda mostra le rinnovate Rapid e Citigo, oltre a nuove versioni della Kodiaq e alla potente Octavia RS 245. Tra le supercar del gruppo tedesco troviamo invece le nuove Bentley Continental Supersport, Bentayga Mulliner, la concept elettrica EXP 12 e la Bugatti Chiron in colorazione Blue Royal. Tra le hypercar Pagani presenta la Huayra Roadster da 764 cavalli, McLaren la 720S, Aston Martin la Vanquish S e la novità Valkyrie, Lamborghini la Huracan Performante, Ferrari la 812 Superfast da 800 cavalli e le non mancano le esclusive Glickenhaus SCG003S, Zenvo TS1 GT, l'elettrica coreana Dembrium da 1500 cavalli e l'Italdesign Zerouno.

Tra gli stand italiani Maserati porta la gamma 2017 e Alfa Romeo presenta al grande pubblico la Stelvio. In casa Fiat arrivano edizioni limitate e serie speciali per 500, Tipo, 500X e 124 Spider, mentre Abarth porta la 595 Pista, la 695 XSR Yamaha Limited Edition e la 124 Scorpione. Lasciando l'Italia ma restando in casa “FCA”, Jeep presenta la nuova Compass, inedite serie speciali per la Wrangler e la gamma Trailhawk.

Un lungo elenco di novità anche tra i costruttori francesi a partire dalla Peugeot Instinct Concept, prototipo ibrido plug-in a guida autonoma. Tra i marchi del Gruppo PSA Citroën presenta la C-Aircross Concept e la multispazio SpaceTourer 4X4 Ë Concept, mentre DS svela al grande pubblico la nuova DS 7 Crossback. In casa Renault invece non manca la Captur restyling e una nuova concept a zero emissioni, mentre Dacia presenta la MCV Stepway. Restando in Europa Land Rover mostra la nuova Velar, Jaguar la I-Pace e la gamma 2017 mentre Volvo ha scelto Ginevra per l'anteprima mondiale della nuova XC60, Suv medio pronto a bissare il successo della prima generazione. Spostandoci ai costruttori asiatici Nissan presenta la Qashqai restyling e il programma Nissan Intelligent Mobility dedicato alla mobilità del futuro, Suzuki presenta la nuova Swift, Mazda la gamma 2017, Infiniti la QX50 Concept mentre Toyota punta i riflettori su Yaris restyling e il concept i-Tril.

Tra i marchi coreani Kia presenta al pubblico la nuova Picanto e la Stinger, Hyundai la nuova i30 wagon e il prototipo a idrogeno FE Concept, mentre SsangYong alza il telo sulla Korando 2017 e sulla Xavl concept. (da: "IlSole24ore")

Agenti di commercio: nuove deducibilità

Più vantaggioso il noleggio a lungo termine dei veicoli per gli agenti di commercio

pubblicato il: 16/02/2017

Alzate le soglie di spesa per la deducibilità al 20% dei veicoli utilizzati dagli agenti di commercio nel caso di noleggio a lungo termine di auto e caravan: lo prevede la Legge di Bilancio 2017. Dal prossimo anno potranno portare in deduzione al 20% tali costi fino a un massimo di 5.164,57 euro (rispetto ai precedenti 3.615,20 euro).
La novità è contenuta nel comma 37 dell’articolo 1 della legge di bilancio, che va a modificare l’articolo 164, comma 1, lettera b, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (Decreto Presidente della Repubblica 917/1986).

Tesla Model S

...costruita attorno al conducente

pubblicato il: 08/12/2016

Alla Tesla Model S, un’avveniristica berlina made in USA, lunga quasi 5 metri e alta soli 145 cm, non manca di certo la grinta. Ma a renderla “speciale” è la trazione elettrica: si tratta di una vettura a emissioni zero, che si ricarica alla spina. Quattro le versioni: quella d’accesso è la 60, con accumulatori da 60 kWh, disponibile anche con batterie da 75 kWh e quindi ribattezzate 75. Utilizzano, invece, un pacco batterie da 90 kWh le più potenti 90D e P90D: queste ultime hanno la trazione integrale (oltre al motore elettrico sistemato fra le ruote posteriori c'è una seconda unità propulsiva davanti, che fornisce potenza alle ruote anteriori), mentre le 60 e 75 sono disponibili sia con la trazione solo posteriore, sia integrale. L’autonomia dichiarata è notevole, ma difficile da ottenere nell’uso reale, perché calcolato a velocità costante di 105 km/h. Dotate di trasmissione a rapporto fisso (i motori elettrici erogano la coppia in modo uniforme per l’intero arco di giri, eliminando la necessità del cambio), le Model S accelerano come vere GT: per la più lenta, la 60, la casa dichiara 5,8 secondi nello “0-100”, e per la P100D (capace di 250 km/h di punta autolimitata) addirittura 2,7 secondi. Di alto livello la tenuta di strada e - nonostante gli oltre 2000 kg di massa - la maneggevolezza. Il pacco batterie nel pianale non toglie spazio all’abitacolo, davvero ampio: i posti omologati sono 5+2, poiché il bagagliaio (con portellone) può essere dotato di due strapuntini contromarcia (optional) adatti a due bimbi. Ben rifinito e avveniristico l’abitacolo: il cruscotto è digitale, e le funzioni di bordo sono gestibili da uno schermo tattile di 17”. A buon mercato in relazione ai contenuti tecnici e alle prestazioni, le Tesla Model S offrono di serie anche ciò che, per altre vetture, spesso si paga a parte: dai fari bixeno alla frenata d’emergenza automatica, alla telecamera che legge i limiti di velocità, per finire alle poltrone riscaldabili e regolabili elettricamente con memoria dal lato guida.  (da “al volante.it”)

Apple Car: sì, no, forse. Chi lo sa

A Cupertino devono ancora decidere cosa fare da grandi

pubblicato il: 06/12/2016

Apple ha dichiarato, per l'ennesima volta, di essere interessata alla guida autonoma. La casa di Cupertino ha reso noto di essere entusiasta delle potenzialità dell'auto senza conducente invitando le autorità americane preposte alla regolamentazione del traffico stradale a non limitare le sperimentazioni. Steve Kenner, Direttore Apple dell'integrità dei prodotti, il 22 novembre ha scritto una lettera di cinque pagine indirizzata alla National Highway Traffic Safety Administration. Si tratta di una vera e propria dichiarazione di intenti che Apple fa nei confronti della tecnologia delle auto a guida autonoma. "L'azienda sta investendo pesantemente nello studio di apprendimento automatico e sull'automazione, ed è eccitata circa il potenziale che i sistemi automatizzati possono portare in molti settori, compreso il trasporto", ha scritto Kenner nella missiva. "Sotto la guida dell'NHTSA, i veicoli automatizzati hanno il potenziale per migliorare notevolmente l'esperienza umana e risolvere il problema della mobilità di tutte quelle persone che non possono guidare una macchina". Apple ha invitato le autorità di regolamentazione a non imporre troppe restrizioni sui test delle automobili a guida autonoma sostenendo che "i produttori affermati ed i nuovi entrati dovrebbero essere trattati allo stesso modo." Nella lettera inviata all'Autorità americana Apple si sofferma sulla questione dell'etica e della sicurezza dell'algoritmo software.  (da “International Business Times”)